Tagliare le tasse e far ripartire l'economia. Tutti i governi vorrebbero fare questo annuncio e far contenti cittadini e imprese. E' quanto ha annunciato il presidente francese Macron e subito Di Maio ha rivendicato il diritto di fare altrettanto. Il problema è che l'Italia non è come la Francia e lo dicono i numeri: Pil, debito, spesa per interessi. I margini di manovra per Roma sono molto più ridotti rispetto a quelli che ha Parigi. E oltre ai fondamentali conta molto l'affidabilità che viene riconosciuta ai governanti, sulla base delle loro parole. E' un fatto che il tasso medio sui titoli di Stato siano raddoppiati da inizio anno a questa parte.
Per saperne di più:
https://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-09-24/francia-tagli-tasse-e-deficit-28percento-pil-160412.shtml?uuid=AEHb5m6F
https://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2017-08-30/italia-no-e-francia-paese-piu-indebitato-dell-area-euro-202718.shtml?uuid=AE2nIVKC