Italia

Reddito di cittadinanza e nuova geografia del lavoro: Italia divisa in 611 microzone

di Nicoletta Cottone

Il reddito di cittadinanza allo studio del Governo prevede 5,4 milioni di offerte di lavoro congrue per 1,8 milioni di capofamiglia di nuclei in povertà assoluta. Si farebbe ricorso a una nuova geografia dell'Italia in base alla suddivisione Istat in 611 sistemi locali di lavoro. Finora invece contava
la distanza da casa in base alla durata della disoccupazione: entro 50 km per chi non lavorava da 6 mesi, entro 80 km oltre i 6 mesi. O fra 80 e 100 minuti di mezzi pubblici. Le proposte saranno più vicine a casa, ma renderanno più difficile l'incontro fra domanda e offerta di lavoro in territori più ristretti. Due miliardi in due anni per riformare i Centri per l'impiego. Oggi hanno scarse tecnologie, poco personale e riescono a impiegare solo il 3% di chi si cerca lavoro.
PER SAPERNE DI PIÙ
Reddito di cittadinanza, dai centri per l'impiego agli incentivi: ecco come cambia

Ecco come cambia il reddito di cittadinanza: dagli incentivi all'obbligo di formazione
Riproduzione riservata ©
loading...