Italia

Nuovo appello per Radio Radicale: lasciate accesa la speranza

  • 02:00

Roma, 21 mag. (askanews) - Ha partecipato in collegamento telefonico dall'ospedale anche Roberto Giachetti al nuovo appello per Radio Radicale, perché i presidenti delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato - Claudio Borghi e Carla Ruocco - diano parere favorevole sull'ammissibilità degli emendamenti per l'emittente e lascino accesa "la fiammella della speranza" di una proroga della convenzione. A lanciare l'appello in una conferenza stampa alla Camera, i vertici di Radio Radicale, il direttore Alessio Falconio, l'amministratore delegato Paolo Chiarelli, l'editore Maurizio Turco e appunto il deputato PD Giachetti ricoverato in conseguenza dello sciopero della fame e della sete avviato contro il mancato rinnovo.

Spiega il direttore Falconio: "E' tutt'altro che chiusa la partita su quello che Giachetti, rispetto al decreto crescita, ha definito l'ultimo treno per Radio radicale di continuare a svolgere un servizio che da 43 anni svolge nelle case degli italiani".

Dal San Carlo di Nancy Giachetti - che non mangia e non beve da 5 giorni, ha spiegato: "Non è un'iniziativa in contrapposizione con nessuno, punta a una grandissima speranza e fiducia in tutti coloro che hanno la possibilità di assumere decisioni per garantire che Radio radicale venga salvata. Ora c'è questa piccola fiamma accesa dei ricorsi, che è la precondizione perché la settimana prossima ci possa essere un confronto parlamentare".

Riproduzione riservata ©
loading...