CALCIO

Milan, una notte di colpi di scena. Ora è nelle mani del fondo Elliott

Il Milan chiude l'era cinese e passa nelle mani del fondo Elliott. Ma Yonghong Li starebbe giocando l'ultima carta che potrebbe portare tutta la vicenda in Tribunale. Dopo l'accordo sfumato nella notte, infatti, Mr Li si sarebbe incontrato nuovamente a Londra con i legali di Dmitrij Rybolovlev, proprietario del Monaco, con i quali sarebbe stato trovato un accordo anche se non vincolante per l ‘acquisto della società
Ma il tempo è scaduto e per la firma di un preliminare con Rybolovlev serve a questo punto il consenso di Elliott che pare invece intenzionato ad andare per la sua strada e a diventare proprietario del club.
Ora il fondo Elliott ha un'autostrada davanti a sé. Dopo la scadenza per la restituzione dei 32 milioni di euro, venerdì scorso, ora Elliott avvierà l'escussione del pegno sulle azioni del Milan che porterà il fondo ad avere il controllo della Rossoneri Lux e quindi del club. Il fondo dovrebbe quindi rimuovere l'attuale Cda. Finisce così l'era cinese del Milan e inizia quella della gestione Elliott. La società rossonera era stata messa in pegno da Li quando ad aprile 2017 aveva ottenuto da Elliott il prestito da 303 milioni.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO
Il Milan nelle mani di Elliott: Li incontra ancora Rybolovlev e pensa alle vie legali (di Carlo Festa)
Il Milan finisce ad Elliott. Ma le ultime ore starebbero fornendo nuove sorprese, anche se probabilmente non porteranno ad alcun risultato. Yonghong Li, proprio in mattinata, starebbe giocando l'ultima carta che potrebbe portare tutta la vicenda in Tribunale. Dopo l'accordo sfumato nella notte, infatti, a metà mattinata Mr Li si sarebbe incontrato nuovamente a Londra con i legali di Dmitrij Rybolovlev, proprietario del Monaco, con i quali sarebbe stato trovato un accordo anche se non vincolante, dopo che nella notte l'intesa era fallita...continua a leggere »
Riproduzione riservata ©
loading...