Processi, archiviazioni, condanne. Molti casi giudiziari hanno toccato l'amministrazione capitolina. Tre anni di passione per il governo della Capitale. Dall'assoluzione di Virginia Raggi fino all'arresto di Marcello De Vito, presidente dell'assemblea capitolina, subito espulso dal M5S per volere del leader dei pentastellati Luigi Di maio. Fino a Daniele Frongia, l'assessore allo Sport del Comune di Roma indagato per corruzione nell'inchiesta sullo stadio della Roma.

PER SAPERNE DI PIÙ
Stadio della Roma, indagato l'assessore allo Sport Daniele Frongia
Stadio Roma, arrestato De Vito (M5S) per tangenti. Di Maio: «Vicenda vergognosa, è fuori dal Movimento»
Quando De Vito inneggiava all'onestà
Dalla rivalità Raggi-Lombardi al caso De Vito, tutte le faide nel M5S romano