Roma, (askanews) - E' salito a 51 morti, tra cui 40 bambini, il bilancio del raid aereo avvenuto il 9 agosto nel nord dello Yemen e attribuito alla coalizione guidata dall'Arabia Saudita. Lo ha annunciato il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr), rivedendo verso l'alto il suo precedente bilancio.

In un comunicato, l'ufficio del Cicr a San'a ha riferito che il numero dei morti è arrivato a 51, 40 dei quali bambini, e quello dei feriti 79, tra i quali 56 bambini.

A Saada migliaia di persone hanno intanto partecipato ai funerali dei bambini rimasti uccisi nel raid.

I ribelli Houthi avevano parlato di "un massacro" commesso dall'aviazione saudita contro i bimbi.