Mondo

Usa, Yellen al Tesoro, Bce: "buone notizie" per economia globale

Milano, 25 nov. (askanews) - Janet Yellen al Tesoro: "buone notizie" per l'economia globale. Così la Bce, che non è l'unica a considerare geniale la decisione del presidente eletto Usa Joe Biden. Nessun economista è più qualificato della signora Yellen, ex presidente della Federal Reserve e rispettata accademica. E per quello che è un ruolo tanto politico quanto strategico per l'economia, tutti dalla sinistra progressista alla destra conservatrice possono trovare qualcosa di interessante in lei.

Il motivo per cui è amata, è presto detto. Alla Fed si è dimostrata altamente competente tra il 2014 e il 2018, comunicando chiaramente in anticipo le intenzioni della banca centrale, per non cogliere di sorpresa gli investitori.

Nella configurazione politica odierna, questo comunque conta. Biden deve colmare la spaccatura nel Partito Democratico tra centristi e non. Inoltre prima di diventare segretaria al tesoro, la signora Yellen deve essere confermata dal Senato, che attualmente è controllato dai repubblicani. Questo ostacolo escludeva Elizabeth Warren, senatrice del Massachusetts che molti repubblicani non avrebbero mai confermato perché vista come troppo ostile al libero mercato e all'industria finanziaria.

Poco prima che Trump diventasse presidente, Yellen affermò che "la politica fiscale non è ovviamente necessaria per fornire uno stimolo che ci aiuti a raggiungere la piena occupazione". Tuttavia durante la pandemia si è detta a favore di "un sostegno fiscale straordinario". E a giugno ha co-firmato una lettera sostenendo che "il Congresso deve approvare un altro pacchetto di ripresa economica".

Insomma in un'epoca così polarizzata è difficile trovare una figura che unica. E invece ieri Wall Street, alla notizia, ha superato il suo ultimo traguardo, e il Dow Jones Industrial Average ha superato i 30.000 punti.

Riproduzione riservata ©
loading...