Premier scarica i Tory e corteggia l'opposizione