La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Mondo

La mappa dei rischi mondiali tra Brexit e guerra sui dazi

di Manuela Brambati

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, l'incognita Brexit per l'Europa, l'accordo sul nucleare con Iran e Nord Corea e il ruolo della Russia. I fronti aperti sul versante internazionale sono numerosi. E secondo la mappa di Marsh sui rischi politici per il 2019 le tensioni geopolitiche sono in aumento. “La mappa ha preso in considerazione più di 200 paesi a livello globale – spiega Andrea Bono, general manager di Marsh Italia -. Si utilizzano 4 parametri: gli indicatori politici, gli indicatori macroeconomici, il sistema infrastrutturale e il sistema giuridico. La concentrazione maggiore dei rischi è nei paesi dell'Africa, in Medio Oriente e in America Latina”. Per quanto riguarda l'Italia, ha precisato Bono, “nel 2017 ha avuto una revisione al ribasso legata a un rischio politico più alto e oggi il dato è aggravato dalle incertezze macro economiche. Basta guardare le stime di crescita per quest'anno in cui ci si aspetta una contrazione o nella migliore delle ipotesi una crescita flat”

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te

Ultimi dalla sezione