La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Mondo

Affitti raddoppiati a Berlino, governo locale "congela" i prezzi

  • 01:06

Berlino, 18 giu. (askanews) - Dopo che negli ultimi 15 anni sono più che raddoppiati gli affitti a Berlino, la coalizione formata da socialdemocratici, Linke e Verdi alla guida della Capitale tedesca ha presentato un progetto per mettere un tetto e congelare i prezzi per cinque anni a partire dal 2020.

E così sulla celebre Karl Marx-Allee, centralissimo viale della ex Berlino Est, si protesta con scritte come "KommerzAllee", viale del commercio, o "Speculazione" (Spekulation).

I manifestanti sono scesi in strada per protestare contro la "follia degli affitti" a Berlino, la città "povera, ma sexy", come la chiamava il suo ex primo cittadino Klaus Wowereit, oggi sempre più gentrificata. I prezzi degli affitti rimangono ancora bassi, rispetto a Parigi o Londra, ma i locatori hanno raddoppiato le cifre in 10 anni nella metropoli da 4 milioni di abitanti.

I berlinesi hanno firmato una petizione per chiedere un referendum per permettere al governo di requisire le proprietà alle società che possiedono più di 3.000 appartamenti in città. Tra i numerosissimi manifestanti riuniti ad Alexanderplatz, c'era anche uno squalo.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te