Roma, (askanews) - Grazie a Elisa Isoardi la popolarità è aumentata, ma non propro in senso positivo. Parola di Gio Evan, il poeta citato dalla conduttrice per lasciare Matteo Salvini.

Evan, scrittore, artista, performer, musicista, poeta, a Roma come ospite di MArteLive - lo spettacolo totale, il 13 dicembre al Planet Live Club, ha raccontato ad askanews il suo concetto di poesia.

"In realtà sono aumentati tanti haters, quindi non so quanto mi abbia fatto bene, sono arrivati con i forconi, ma io non capisco il mondo: mi si dice che mi cita la Isoardi... e allora? La poesia è di tutti, perché pensare che non possa essere dedicata a Salvini o che la legga chiunque o lei, questo modo di pensare ci rende molto superficiali, non siamo proprietari di niente, siamo ospiti di una grande manifestazione e la poesia è partecipe di questo, quindi bisogna solo essere contenti quando c'è la poesia in ballo, o in mezzo a qualcuno o qualcosa".