Italia

Medici: firmato il contratto dopo 10 anni: aumenti medi di 200 euro al mese

di Nicoletta Cottone

Dopo 10 anni di attesa firmato il rinnovo del contratto dei medici e dirigenti del Servizio sanitario nazionale. Il contratto riguarda circa 130mila professionisti della sanità e prevede un aumento medio di 200 euro al mese. Il contratto riguarda circa 130mila professionisti della sanità e prevede un aumento medio di 200 euro al mese. L'ipotesi di rinnovo è stata firmata da tutti i sindacati medici, tranne Cimo, Anpo e Fesmed. Aumentate le indennità di guardia notturna da 50 a 100 euro, fino a 120 euro per chi lavora nei pronto soccorso. Chi ha più di 62 anni può chiedere di essere esonerato dalle guardie. I giovani medici neoassunti anche sotto i 5 anni avranno una retribuzione fissa di posizione: subito 1.500 euro annui. Una clausola di garanzia assicura 5mila euro al passaggio dei 5 anni, 6mila al passaggio dei 15 anni e 7mila al passaggio dei 20 anni. Quattro step di posizioni fisse per incarichi professionali: da un minimo di 5.500 a 6.500 euro, fino al massimo di 11mila o 12.500 annui.

PER SAPERNE DI PIÙ
- Medici, nuovo contratto dopo 10 anni. Aumento medio di 200 euro al mese
- Medici, la grande fuga: in 6 anni via in 16.700. Il Molise richiama i pensionati
Riproduzione riservata ©
loading...