Finanza

Ecco perché una Bce espansiva non spinge le Borse

di Maximilian Cellino


Mario Draghi sarà ricordato come il primo banchiere centrale a non aver mai alzato i tassi di interesse durante il suo mandato. Che ha attraversato anni contraddistinti dalla peggiore crisi finanziaria ed economica dai tempi del 1929. Per questo il suo mandato è stato contraddistinto da decisioni monetarie espansive che hanno posto le condizioni per una maggiore diffusione della liquidità a disposizione dell'economia reale. E anche nel corso della riunione del 7 marzo, e conseguente conferenza stampa, ha annunciato nuove misure in questa direzione. Complice, ha spiegato il numero uno della Bce, le prospettive in ribasso per la crescita dell'economia europea e dell'inflazione stessa. Scenari in peggioramento che evidentemente preoccupano anche gli operatori finanziari, come spiega Maximilian Cellino
Per saperne di più
Bce, nuova serie di aste T-Ltro da settembre 2019 a marzo 2021. Draghi: tassi fermi fino a fine 2019
Bce, i quattro grafici che svelano perché i mercati chiedono la T-Ltro Come funzionano i prestiti Bce per l'economia dell'area euro
Riproduzione riservata ©
loading...