Cultura

Addio al gigante del cinema francese Jean-Louis Trintignant

Roma, 17 giu. (askanews) - Gigante del cinema francese, Jean-Louis Trintignant è morto il 17 giugno a 91 anni. Ad annunciarlo all'Afp è stata la famiglia. L'attore, celebre in Italia soprattutto per "Il Sorpasso" (1962) di Dino Risi, accanto a Vittorio Gassman, e "Il Conformista" di Bernardo Bertolucci - è "spirato serenamente di vecchiaia nella sua casa, nel Gard, circondato dai suoi cari".

Trintignant ha recitato per mezzo secolo, interpretando circa 160 ruoli tra teatro e cinema. Entrato nella storia del cinema con "Un uomo e una donna" di Claude Lelouch - Palma d'oro a Cannes nel 1966 - vinse anche il premio di interpretazione a Cannes per "Z" di Costa Gravas nel 1969 e il Cesar come miglior attore per "Amour" di Michael Haneke nel 2013, in cui interpreta un ottantenne alle prese con la lenta agonia della moglie.

Ha poi trovato Haneke per il ruolo di un vecchio borghese suicida in "Happy End", in concorso a Cannes nel 2017. L'ultima pellicola in cui è apparso risale al 2019 quando con il regista Claude Lelouch e la sua partner Anouk Aimée gira "Gli anni più belli di una vita", sequel di "Un uomo e una donna" 53 anni dopo.

Aveva sposato l'attrice Stéphane Audran poi la regista Nadine Marquand (Trintignant) dalla quale ha avuto tre figli, Marie, Pauline (morta in tenera età) e Vincent. Dopo il loro divorzio, ha condiviso la vita con la pilota da corsa Marianne Hoepfner.

(IMMAGINI FRANCE PRESSE)

Riproduzione riservata ©
loading...