Tecnologia

UniSalute-Nomisma: per un italiano su tre dieta sana e sport

Milano, 19 feb. (askanews) - Un italiano su tre adotta uno stile di vita sano, mangia bene e si tiene in movimento. E' quanto emerge da un'analisi dell'Osservatorio prevenzione e salute di UniSalute curato da Nomisma. Secondo l'indagine, il 32% degli italiani si dimostra attento alla prevenzione e in generale è più portato a sottoporsi in maniera regolare a controlli e visite mediche. Giovanna Gigliotti, amministratore delegato di UniSalute.

"Perché la prevenzione è importante: perché oggi si ricorre alla cura nel momento del bisogno, ma noi sappiamo che la prevenzione salva la vita. Noi abbiamo ritenuto importante cominciare a focalizzarci sul tema della prevenzione. E per questo abbiamo studiato insieme ai player che gestiamo, fondi sanitari e casse professionali, dei pacchetti di prevenzione: oncologica, cardiologica e odotoiatrica".

E l'obiettivo è diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare sui corretti stili di vita. "Questo vuol dire sviluppare progetti per far crescere i ragazzi Generazione Zeta è un progetto che va nella direzione di sviluppare la cultura del benessere già dai 9 ai 16 anni".

Dall'indagine curata da Nomisma emerge che il 38% di chi quotidianamente presta attenzione al proprio benessere, con piccole azioni, crede che sia importante essere sempre controllati. Silvia Zucconi, responsabile marketing intelligence Nomisma. "Gli italiani sono attenti all'alimentazione, fanno sport e pongono grande attenzione alla prevenzione. Elementi fondamentali per benessere e salute. Ci dobbiamo ricordare che 4 decessi su 10 dipendono da cause comportamentamentali, con il cibo che è uno dei fattori scatenanti. Avere un rapporto non positivo con il cibo significa anche mettere a repentaglio la salute".

Riproduzione riservata ©
loading...