Tecnologia

Su Marte Ingenuity vola ancora e Perseverance produce ossigeno

Milano, 23 apr. (askanews) - Continuano i successi della missione del rover Perseverance della Nasa su Marte. L'elicotterino Ingenuity ha effettuato il suo secondo volo dall'"eliporto marziano", intitolato alla memoria dei Fratelli Wright, volando più in alto (fino a 5 metri) di quanto aveva fatto il 19 aprile 2021 e un po' più a lungo, effettuando anche una piccola traslazione laterale di 2 metri, prima di riposarsi sul terreno marziano.

Ma non finisce qui. Per la prima volta, infatti, lo strumento Moxie (Mars Oxygen

In-Situ Resource Utilization Experiment) sul rover Perseverance ha estratto ossigeno dalla tenue atmosfera marziana, composta per il 96% da anidride carbonica (C02) cioé 2 atomi di ossigeno e uno di carbonio

Moxie estrae l'ossigeno dall'anidride carbonica liberando nell'atmosfera il monossido di carbonio come prodotto di scarto. Ne ha prodotto circa 5,4 grammi in un'ora (anche se è progettato per estrarne il doppio nello stesso tempo). Comunque abbastanza per garantire la sopravvivenza di un astronauta su Marte per 10 minuti.

Poter produrre e stoccare ossigeno direttamente su Marte sarà fondamentale, in futuro, per l'esplorazione umana del pianeta rosso, non solo solo per far respirare gli astronauti ma anche per avere scorte di propellente per le astronavi che dovranno riportarli a casa, perché portare tutto l'ossigeno necessario dalla Terra sarebbe estremamente complicato.

Riproduzione riservata ©
loading...