La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Tecnologia

Spazio, asteroid day: il video dell'Esa su Hera con Brian May

  • 02:46

Milano, 26 giu. (askanews) - Il 30 giugno si celebra l'Asteroid day e, per l'occasione, l'Esa, Agenzia spaziale europea, pubblica un video in cui l'astrofisico e chitarrista dei Queen, Brian May racconta la storia della missione Hera, la prima a visitare un doppio asteroide: Didymos.

Didymos è in realtà un "sistema di asteroidi", composto da un corpo roccioso più grande e dalla sua luna, Didymoon. Orbita tra 151 e 340 milioni di km dal Sole ed è solo uno delle migliaia di asteroidi che rappresentano un potenziale rischio d'impatto per il nostro pianeta. Anche se solo il più piccolo dei due precipitasse sulla Terra, sarebbe sufficiente a distruggere un'intera città.

La missione aiuterà l'Esa e la Nasa a scoprire se è possibile deviare un asteroide in possibile rotta di collisione con la Terra, rivoluzionando la nostra comprensione degli asteroidi e come proteggerci da essi. Quindi potrebbe essere cruciale per salvare il nostro pianeta.

In primo luogo, la Nasa farà schiantare la navicella DART (Double Asteroid Redirection Test) contro Didymoon. Successivamente la sonda Hera mapperà il cratere d'impatto e misurerà la massa dell'asteroide.

A documentare il tutto un CubeSat italiano, LICIAcube, realizzato dalla Argotec di Torino con il coordinamento dell'Asi (Agenzia spaziale italiana). Un altro nanosatellite, invece, prima di atterrare volerà molto vicino alla superficie dell'asteroide, eseguendo studi scientifici e osservazioni ravvicinate che serviranno a validare la deviazione degli asteroidi come possibile tecnica di difesa planetaria contro il rischio d'impatto.

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te