Tecnologia

Malanchino: amavo Scrubs, ma che sorpresa "Doc-Nelle tue Mani"

Roma, 3 nov. (askanews) - Recita nella fiction del momento "Doc Nelle tue Mani" con Luca Argentero e Matilde Gioli su Rai1, oltre 7,5 milioni di spettatori e 28,3% di share nell'ultima puntata. E' il giovane medico specializzando Gabriel Kindane, Alberto Malanchino, un personaggio che un po' gli assomiglia soprattutto nell'amore per il suo lavoro e nel voler fare tutto con precisione.

"C'è una grande dedizione al suo lavoro, Gabriel è un professionista e vuole risultati ottimi e per questo mi assomiglia".

Malanchino, nato in Italia da padre italiano e madre del Burkina Faso, ha studiato molto per arrivare dove è adesso: ha fatto tanto teatro e tv, "Un passo dal cielo", "La strada di casa" per citarne alcuni, "Summertime" su Netflix, di cui sta per arrivare la seconda stagione, ed è approdato a Doc. Un mondo, quello degli ospedali, che lo aveva sempre affascinato anche nella finzione.

"Da adolescente amavo Scrubs, un amore folle, è stata per tanto tempo la mia serie preferita e quella del mio migliore amico, mi ha sempre affascinato fare un personaggio che aveva a che fare con il mondo medico ma sinceramente non me lo aspettavo...".

Una serie che funziona, un medical-drama all'italiana che appassiona, forse anche per il particolare momento storico. "Io credo che ci sia da parte delle persone il piacere di vedere gli ospedali anche da un punto di vista diverso, privilegiato, noi mostriamo anche l'empatia dei medici, il dietro le quinte"...

Per riuscirci, il cast ha fatto tirocinio in corsia, al Gemelli di Roma. "Ci siamo mimetizzati con dottori e specializzandi cercando di rubare i trucchi del mestiere, è stato fondamentale per vedere le interazioni tra di loro e come si ponevano con i pazienti quindi molto del lavoro sulla parte professionale del mio personaggio è partito da lì".

Il suo personaggio nelle nuove puntate ha un'evoluzione, si preannunciano "scintille" con Elisa. Mentre per "Summertime 2", la serie sull'amore estivo tra due giovani ispirata ai romanzi di Federico Moccia, in cui lui interpreta il padre di Summer e Blue, anticipa: "Sarà dato più spazio ai protagonisti più grandicelli e ci sarà modo di vedere le loro relazioni sentimentali e lavorative come si evolvono".

Intanto è ancora in tv con "Doc" e in molti già sperano ci sia una seconda stagione: "Se continuate a gurdarci chi lo sa...., al momento però ci godiamo questo risultato e speriamo di continuare così fino alla fine della stagione".

Riproduzione riservata ©
loading...