Tecnologia

La Cina lancia il primo modulo della sua nuova Stazione spaziale

Wenchang, 29 apr. (askanews) - La Cina ha lanciato, dal centro spaziale di Wenchang, il razzo Lunga Marcia 5B con a bordo il "Tianhe-1" primo modulo della

nuova Stazione spaziale cinese "Tiangong 3", un laboratorio orbitante modulare da 110 metri cubi di volume abitabile.

Nonostante le difficoltà legate alla pandemia di Covid-19 l'Agenzia spaziale cinese (Cnsa) non ha mancato il suo "appuntamento con la storia" per il lancio inaugurale del nuovo "Palazzo celeste" nell'orbita bassa terrestre (Leo - Low Earth Orbit).

La "Tiangong-3" sarà composta da diversi moduli, lanciati indipendentemente e collegati tra loro in orbita. Ai 3 principali: "Tianhe-1", "Wentian" e "Mengtian" ne verranno collegati altri, fino a un massimo di 6 oltre alla capsula Tianhzhou, per il rifornimento della base e occasionalmente per le manutenzioni, in futuro, anche lo "Xuntian" un telescopio spaziale, simile all'Hubble.

La stazione dal 2022 potra ospitare tre taikonauti che potranno arrivare fino a 6 durante gli avvicendamenti tra gli equipaggi.

Più piccola della Stazione spaziale internazionale, "Tiangong-3" orbiterà intorno alla Terra tra i 350 e i 450 Km d'altezza, con una inclinazione di 42,5 gradi e una vita operativa di almeno 10 anni.

Riproduzione riservata ©
loading...