Tecnologia

L'Ue ha raggiunto l'accordo sul caricabatterie universale

Bruxelles, 7 giu. (askanews) - Uno standard uguale per tutti. Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno finalmente raggiunto un accordo sul caricabatterie universale. La regola sullo standard unico nell'Ue sui caricabatteria (Usb-C) di smartphone e dipositivi elettronici mobili "si applica a tutti e non è fatta contro nessuno" ha voluto precisare il commissario europeo al Mercato interno, Thierry Breton, rispondendo a chi gli chiedeva se l'accordo raggiunto dal Trilogo (Parlamento Ue, Commisisone e Consiglio) riguarderà anche Apple, che non usa questo standard sui suoi iPhone.

I consumatori dunque non saranno più costretti ad acquistare un caricabatteria e un cavo nuovo per ogni device. Per tutti gli smartphone, tablet, e-reader, fotocamere digitali e altri dispositivi elettronici si userà solo la Usb-C. E dopo due anni dall'entrata in vigore, l'uniformazione si applicherà anche i laptop.

La direttiva, punto di arrivo di un percorso lungo 10 anni, armonizza anche la velocità di ricarica per i dispositivi che supportano la ricarica rapida, consentendo agli utenti di caricare i propri dispositivi alla stessa velocità con qualsiasi caricabatterie compatibile.

Riproduzione riservata ©
loading...