Infodatacast

L'elionografo, l'antropocene e il mestiere "antico" del climatologo

Fino al 19 febbraio è in corso a Milano all’Università Statale in via Festa del Perdono il quarto Congresso Nazionale AISAM un appuntamento imperdibile per la comunità della meteorologia italiana e per tutti gli appassionati della meteorologia e della climatologia. Temi “caldi” saranno inevitabilmente anche i cambiamenti climatici: «Il Sesto Rapporto del Panel Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici (IPCC) pubblicato lo scorso agosto afferma come sia inequivocabile che l’influenza umana abbia riscaldato l’atmosfera, l'oceano e le terre emerse a un ritmo senza precedenti negli ultimi 2mila anni. Per discutere di clima, meteo e della differenza tra le due discipline siamo con Veronica Manara, ricercatrice Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali della Statale di Milano. Nel corso della puntata di #ThinkTallyTalk abbiamo anche parlato di dati per studiare il clima, di negazionisti del riscaldamento globale e di strumenti di misurazione antichi e moderni. Tra cui l’elionografo che serve per misurare la durata dell’illuminazione solare (soleggiamento reale).
Riproduzione riservata ©
loading...