infodatacast

L’animale più pericoloso per l’uomo non è tecnicamente un animale

di Luca Tremolada e Andrea Gianotti

No, non è lo squalo. Reso famoso da un film del 1975 di Steven Spielberg, il carcarodonte (questo il nome scientifico del grande squalo bianco) non è uno dei predatori più rischiosi per l'uomo. Certo, è meglio non trovarselo faccia a faccia nel mare, e tuttavia i dati dicono che ben altri sono i pericoli del regno animale.
Sono infatti solo 6 ogni anno i decessi causati da squali: meno anche dei lupi, che infestano oramai soltanto le nostre fiabe, mentre, in tutto il mondo, si conta in media nemmeno un caso al mese di persone morte a causa loro. Cappuccetto Rosso, quindi, può stare tranquilla perché la statistica è dalla sua parte.
E nemmeno i leoni sono eccessivamente pericolosi per l'uomo: i re della foresta sono causa soltanto di 22 decessi all'anno, molto meno dei grandi erbivori con cui coabitano nella savana. Elefanti e ippopotami, infatti ne provocano 500 ciascuno.
Qui trovate l'articolo online
Riproduzione riservata ©
loading...