Tecnologia

Fraccaro: spazio settore strategico, ha potenzialità infinite

Roma, 10 dic. (askanews) - Lo spazio è un settore sempre più strategico e in cui l'Italia vuole continuare a investire, puntando a mantenere la lederaship. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Spazio, Riccardo Fraccaro, alla cerimonia di inaugurazione di New Space Economy European ExpoForum alla Fiera di Roma, la tre giorni dedicati alla nuova economia dello spazio.

"Oggi siamo qui per parlare di New Space Economy, il mondo dello spazio sta cambiando radicalmente, la miniaturizzazione dei processi e delle tecnologie ha portato a una riduzione di costi e delle masse e ha permesso a start up, a nuove imprese e a molti più operatori di lavorare sulla tecnologia spaziale e offrire servizi sempre più personalizzati ai cittadini. Questo sta rivoluzionando il settore e noi come Paese abbiamo il dovere di creare un terreno fertile per questa nuova economia inesplorata, ma con potenzialità infinite. Alla ministeriale abbiamo investito molti più soldi rispetto al passato - ha sottolineato Fraccaro - perché crediamo che lo spazio sia strategico sia da un punto di vista industriale per il grande ritorno economico (un euro investito sullo spazio può portare a un ritorno di tre, quattro euro e in alcuni settori sette euro) sia da un punto di vista geopolitico; consideriamo che lo spazio è l'ultima frontiera, quello spazio inesplorato e non regolamentato dove tutti i paesi stanno investendo perché è il futuro, è il nuovo mondo. Poi noi siamo leader in questo settore, storicamente, e dobbiamo mantenere questa leadership sarà fondamentale nei prossimi anni anche dal punto dei rapporti internazionali".

Inoltre, ha aggiunto Fraccaro, "credo che il compito delle istituzioni sia creare quel terreno fertile in cui questa nuova economia possa crescere. Noi dobbiamo metterci la visione come Paese e lo stiamo facendo con la ministeriale e con il Comint che è una riorganizzazione della governance dello spazio da parte dell'Italia che ci crede fortemente e lo dobbiamo anche fare con i rapporti bilaterali con gli altri paesi".

Riproduzione riservata ©
loading...