Infodatacast

Da Elden Ring a Project Galileo: come si progetta un soulslike?

Dopo il successo mondiale di Elden Ring l’ultimo titolo di FromSoftware la casa che ha di fatto inventato questo genere di videogiochi caratterizzati da livello di difficoltà più alti, ambientazione dark fantasy e narrazione ambientale ci si è domandato se il modello sia replicabile. Se in altre parole sia possibile clonare un tipo di videogioco d’autore che deve tutto al suo inquietante e visionario creatore Hidetaka Miyazaki. Francesco Abbonizio è creative e art director di Jyamma Games, lo studio italiano di videogiochi che sta sviluppando Project Galileo, un Soulslike AA+ che celebrerà e promuoverà le bellezze ambientali e culturali italiane. Insieme a lui e ad Andrea Pontiggia (Università Ca' Foscari Venezia e Bocconi) ci siamo fatti raccontare come sta andando lo sviluppo, quali sono i problemi nel “mettere a terra” un gioco così complesso e come si studia la calibrazione di tutti gli elementi del gameplay. Francesco Abbonizio ci ha anticipato qualche frammento della storia ma soprattutto ci ha finalmente spiegato la formula “segreta” che rende questi titoli diversi dagli altri giochi. Buona visione. Siete su PlayThinkTalk.
Riproduzione riservata ©
loading...