Milano (askanews) - Una doppia cascata d'acqua all'esterno che si riflette su pareti di cristallo e lastre di pietra grigia per scale, pavimenti e pareti. È il primo flagship store di Apple in Italia, aperto dal 26 luglio alle 17, che si sviluppa nel sotterraneo di piazza Liberty, al posto di un ex cinema. Gli accessi sono due: una scala più piccola che fa sentire un po' come Mosè mentre attraversa il Mar Rosso, e un'altra monumentale , la scalinata-anfiteatro, chiusa da un fondale d'acqua fatto di 4.000 ugelli su sei file, che sarà anche uno spazio per eventi.

"Oggi piazza Liberty - ha detto Giuseppe Caropreso, market director Southern Europe di Apple - rappresenta probabilmente la migliore espressione degli store di Apple. Una visione che nasce dall'idea che i nostri negozi vogliono rappresentare e fungere un po' quello che era il ruolo della piazza in passato, un luogo dove le persone si possono connettere, possono incontrarsi, condividere o venire soltanto per rilassarsi".

L'ambizione è dunque quella di avere creato non un semplice luogo d'acquisto, ma un posto dove tornare spesso per corsi, aggiornamenti ed eventi legati ai prodotti tecnolgici della casa di Cupertino. "Si potrà venire per avere risposte a domande di natura tecnica, vi invitiamo a venire per trovare ispirazione, per imparare e apprendere cose nuove".

In piazza Liberty lavorano 230 dipendenti, mentre i prodotti e le app legate al sistema operativo iOs hanno creato un'economia che per Apple vale 25.000 posti di lavoro solo a Milano.