Radiocor

Transizione energetica ed economia circolare al centro del progetto di Cobat ecofactory

di Aldo Di Cagno

La transizione energetica passa anche dal riciclo delle batterie per il recupero di materie prime come litio e cobalto. In occasione di “Terrà”, 1° green forum della transizione energetica organizzato a Pescara, dal 25 al 27 maggio, Cobat ha presentato Cobat Ecofactory, progetto nato per il trattamento delle batterie al litio dal riuso al recupero delle materie prime.
La sinergia tra Cobat ed Esplodenti Sabino ha permesso la nascita di Cobat Ecofactory, che, nel suo impianto di Pollutri in provincia di Chieti, sarà in grado non solo di effettuare la selezione e la cernita degli accumulatori al litio recuperati dai centri raccolta, ma anche di trattare e riciclare le celle al litio, grazie a una tecnologia sviluppata e brevettata da Cobat in ambito europeo.
L'obiettivo dell'impianto Cobat Ecofactory è quello di generare un processo virtuoso di economia circolare capace di raccordare la filiera del fine vita degli accumulatori al litio sia quelli provenienti dalle apparecchiature elettroniche che quelli provenienti dalle auto elettriche, ottenendo così benefici dal punto di vista economico ed ecologico/ambientale. Questo sarà possibile sia tramite il trattamento degli accumulatori destinati a una seconda vita, sia tramite il recupero delle materie prime successivamente destinate alla costruzione di nuovi accumulatori.
Riproduzione riservata ©
loading...