Radiocor

Mercati tra incognita ripresa e sfida Brexit. La svolta green delle banche

di Manuela Brambati (Il Sole 24 Ore Radiocor)

Per il presidente di Assiom Forex, Massimo Mocio, “le maggiori difficoltà per gli investitori traggono origine dal protrarsi più duraturo del previsto della pandemia e dalla complessa articolazione dei suoi impatti sul tessuto economico. Si tratta di un tipo inusuale di congiuntura capace di generare volatilità sui mercati e che richiede risposte nuove da parte delle autorità economico finanziarie e dagli attori di mercato”. Le due urgenze evidenziate da Mocio sono rappresentate “dal completamento del progetto di Unione Bancaria, con la realizzazione di un sistema europeo di garanzia dei depositi, e la necessità di un mercato unico dei capitali”. Per quanto riguarda la Brexit, “come Assiom Forex riteniamo che una particolare attenzione vada posta alla gestione delle infrastrutture di mercato e auspichiamo che la soluzione definitiva al problema della dipendenza da servizi forniti da operatori UK, si basi su un processo di mercato e su interventi volti a promuovere i sistemi di clearing Ue”. Un richiamo infine al ruolo delle banche nel processo verso business più sostenibili: “Il sistema finanziario, nell'orientare i flussi di investimento e di finanziamento verso attività green e sostenibili, ha un ruolo chiave nel conseguimento di questo obiettivo. L'uso efficace delle risorse diventa ora di estrema importanza per una ripresa economica che sia duratura, inclusiva e a beneficio di tutti”.
Riproduzione riservata ©
loading...