Radiocor

La Borsa, gli indici del 6 dicembre 2022

La nuova frenata di Wall Street ha spinto ancora in rosso le Borse europee, con i timori per la recessione in arrivo che si mischiano con quelli relativi alle politiche monetarie delle banche centrali. Con le vendite indirizzate soprattutto ai titoli tecnologici, al settore auto e ai servizi finanziari, tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso in flessione: Piazza Affari è arretrata dell’1,15% ed è stata la più penalizzata. Francoforte ha perso lo 0,7% e Parigi ha limitato i danni con un calo dello 0,14 per cento. Tra le big quotate sul Ftse Mib hanno tenuto Unicredit (+0,69%) e Prysmian (+0,4%). La migliore è stata Leonardo (+0,76%) in un settore difesa vivace in tutta Europa. Fuori dal segmento principale, nuova flessione per la Juventus (-5%) dopo i rilievi del revisore dei conti Deloitte sul nuovo progetto di bilancio a giugno 2022. In calo il petrolio, quando l'euro ha retto sopra la soglia di 1,05 dollari.
PER APPROFONDIRE
La giornata di Borsa
Riproduzione riservata ©
loading...