Radiocor

La Borsa, gli indici del 3 agosto 2021

I timori per la diffusione della variante Delta e per una nuova stretta del governo cinese sul settore tecnologico, hanno frenato i listini europei nella seduta del 3 agosto 2021, annullando almeno in parte la spinta delle buone trimestrali di alcune big. Le Borse hanno così frenato dopo aver toccato nuovi record. Parigi e Londra hanno difeso i rialzi al traino di Societé Generale e Bp, Francoforte ha chiuso in calo frazionale e Milano sulla parità. A Piazza Affari, bene Stellantis (+4,2%) dopo i conti semestrali e la revisione al rialzo delle stime sul 2021. Bene anche Eni (+1,6%), in un settore energetico in evidenza, nonostante la debolezza del petrolio. Ancora in calo Ferrari (-2,6%), dopo i risultati di bilancio. Male anche Buzzi, che nel semestre ha visto salire i ricavi e scendere l'utile. Sul mercato dei cambi, euro in calo sul dollaro e lo yen. Infine, dopo l'avvio in rialzo, spread in calo a 104 punti
Per approfondire
La giornata di Borsa
Riproduzione riservata ©
loading...