Radiocor

La Borsa, gli indici del 28 gennaio 2022

Chiusura in rosso per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana. Ai listini continentali non è bastato il recupero degli indici a Wall Street dopo i dati a due facce su redditi e consumi. Minerari, auto e tecnologici i settori più penalizzati. Con cali dell'1,3%, Francoforte, frenata dal crollo di Henkel dopo i risultati preliminari e la guidance deludente, e Amsterdam sono state le Borse più deboli. Piazza Affari ha ceduto l’1,2% portando a -1,8% il bilancio complessivo della settimana per il Ftse Mib. Tra i titoli, in evidenza Inwit (+1,66%) Hera (+1,1%) dopo il piano al 2025 e Leonardo (+0,97%). Incolore la performance di Unicredit dopo i conti 2021: dopo un iniziale scatto il titolo si è adeguato alla debolezza complessiva e ha terminato le contrattazioni a -0,19%. Saipem è la peggiore del Ftse Mib (-5%).
Per approfondire:
La giornata di Borsa
Riproduzione riservata ©
loading...