Bordeaux (askanews) - Non ce n'è per nessuno, neanche in microgravità. Lo sprinter Usain Bolt è stato protagonista di una eccezionale corsa "senza peso" durante una serie di voli parabolici a bordo di un aereo utilizzato per testare esperimenti e parti di satelliti e addestrare gli astronauti alle condizioni di vita orbitali.

Durante l'evento, voluto da un noto produttore di Champagne francese, Bolt ha gareggiato contro l'astronauta francese Jean-Francois Clervoy, Ceo di Novespace, l'azienda di Bordeaux che organizza i voli parabolici per conto dell'Esa e il designer Octave de Gaulle che ha disegnato la bottiglia di "Mumm Grand Cordon Stellar" progettata per essere stappata nello Spazio.