Un’esplosione di colori futuristi nel centro di Roma firmati dal grande Giacomo Balla. È questo l'incredibile ritrovamento del cantiere per il prossimo museo dell'informazione finanziaria che verrà ospitato in un edificio della Banca d'Italia nel centro di Roma. Il dipinto a tempera è riapparso dopo un secolo negli spazi un tempo occupati dal Bal Tic Tac, un locale dove negli anni Venti si suonava il jazz. «Scoperta sensazionale», sottolinea il soprintendente alle Belle Arti e all'Archeologia di Roma, Francesco Prosperetti. L'ambiente verrà studiato da una commissione di esperti, restaurato e alla fine aperto al pubblico. Elisabetta Piu, architetto della Banca d'Italia, ha sottolineato come sia stato emozionante scoprire mano a mano i pezzetti di colore tipici di Balla. Massimo Omiccioli, coordinatore del museo della Moneta e della finanza di Bankitalia ha reso noto che l'opera sarà liberamente visitabile dal pubblico quando verrà inaugurato il museo multimediale dell'informazione finanziaria e della moneta di Bankitalia che potrà vedere e sapere la storia sia del “Bal Tic Tac” che di Balla

PER SAPERNE DI PIÙ
Dopo 100 anni riappare in un palazzo di Bankitalia il Bal Tic Tac di Giacomo Balla