Roma (askanews) - "Sicuramente il governo esprime in questa materia una sensibilità diversa rispetto al passato". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte rispondendo ai cronisti a margine degli stati generali dei consulenti del lavoro sulla questione delle trivelle.

"La questione adesso è specifica per i ministri Di Maio e Costa. Evidentemente faremo anche riflessione comune nel governo e valuteremo", ha spiegato Conte aggiungendo però che "c'è una sensibilità comune nel governo a rivedere l'autorizzazione alle trivelle perché non è questa secondo noi la soluzione da offrire al paese per rafforzare la capacità energetica del paese. Dopo di che sulle singole valutazioni aspetteremo i pareri dei ministri Di Maio e Costa e le condivideremo".