Firenze, 11 feb. (askanews) - Dopo quasi 10 anni dall'incidente ferroviario a Viareggio in cui morirono 32 persone, la Procura generale di Firenze, nel corso del processo d'appello, ha chiesto 15 anni e 6 mesi di condanna per l'ex a.d. Fs Mauro Moretti.

Chiesti inoltre 14 anni e 6 mesi per Michele Mario Elia, ex ad Rfi, e 7 anni e 6 mesi per Vincenzo Soprano ex ad Trenitalia.

Le richieste della Procura considerano 6 mesi di riduzione per la prescrizione di alcuni reati. Mauro Moretti parlando in udienza alla corte ha spiegato di aver rinunciato alla prescrizione "per rispetto delle vittime del disastro".

Il 29 giugno 2009, alle 23:48, il gpl fuoriuscito da un carro cisterna deragliato, entrando nella stazione di Viareggio, invase il quartiere di via Ponchielli, causando una serie di violente esplosioni e un devastante incendio che distrusse molte case.