La bozza del decreto fiscale allo studio prevede la cancellazione di tutti i debiti fino a mille euro affidati alla riscossione dal 2000 al 2010. I mille euro devono comprendere capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni. Il contribuente non dovrà attivarsi per la cancellazione: saranno gli agenti della riscossione a procedere automaticamente entro la fine del 2018. Nella sanatoria oltre ai debiti tributari entreranno multe stradali e tributi locali, dall'Ici alla tassa rifiuti fino al bollo auto. Non saranno restituite le somme già versate prima della data di entrata in vigore del decreto fiscale. La data di entrata in vigore sarà cruciale anche per definire il valore dei mille euro per procedere alla cancellazione automatica.

PER SAPERNE DI PIÙ
Sanatoria fiscale, multe e bolli auto: addio alle cartelle fino a mille euro