Gerusalemme (askanews) - "Mi rifiuto di pensare che Bruxelles apra un fronte italiano per uno zero virgola, il giorno dopo l'annuncio del presidente pro tempore Macron di spendere miliardi e miliardi per placare le proteste di piazza. Sarebbe inaccettabile un atteggiamento diverso per Parigi e per Roma. Non voglio pensare a due occhi chiusi a favore di Macron e a sanzioni incredibili e impensabili nei confronti dell'Italia. È un'ipotesi che non prendo nemmeno in considerazione". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, in una conferenza stampa in Israele.

"A Bruxelles mi auguro che usino il buonsenso che stiamo usando a Roma. Stiamo lavorando per migliorare la manovra, trovare maggiori fondi per investimenti, e i dati definitivi su reddito di cittadinanza e pensioni ci dicono che garantendo quanto ci siamo impegnati a fare ci sono fondi in più da dirottare su altro", ha concluso Salvini.