Italia

Riaprono fino al 31 luglio la rottamazione ter e il saldo e stralcio

di Nicoletta Cottone

L'emendamento al decreto crescita approvato prevede che il debitore di una cartella dal 2000 al 2017 possa rottamarla entro il 31 luglio. L'istanza di adesione alla definizione agevolata delle cartelle si presenta all'agente pubblico della riscossione. Il contribuente deve pagare solo imposte e contributi, senza sanzioni e interessi. Valide anche le istanze presentate dopo il 30 aprile 2019 e fino alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto crescita. Pagamento a due vie: unica soluzione entro il 30 novembre 2019 o 17 rate, la prima da versare entro il 30 novembre 2019. Con la prima rata si verserà almeno il 20% delle somme dovute per l'adesione alla sanatoria. Riapertura del saldo e stralcio: entro il 31 luglio sanatoria delle cartelle per omessi versamenti riservata a chi ha un Isee fino a 20mila euro.
PER SAPERNE DI PIÙ
Rottamazione e saldo e stralcio, ok alle domande fino al 31 luglio (di M. Mobili e G. Parente)
Pace fiscale per 13 milioni di cartelle: si punta a incassare 21 miliardi (di M. Mobili e G. Parente)
Riproduzione riservata ©
loading...