Acconti Ires e Irpef, versamenti Iva, addizionali regionali e comunali, ritenute Irpef: imprenditori e autonomi sono chiamati a pagare al Fisco oltre 57 miliardi di euro. Tre le date: 16, 26 e 30 novembre. L'imposta più onerosa per imprese e autonomi, ha calcolato la Cgia di Mestre, è l'Iva che comporta un incasso per l'Erario di 15 miliardi di euro. La seconda imposta per incassi è l'acconto Ires per le società di capitali (Spa, Srl, Società cooperative): 14 miliardi. Collaboratori e lavoratori dipendenti daranno tramite i datori di lavoro 11,5 miliardi di euro a titolo di ritenute. L'acconto Irpef costerà alle aziende 7,4 miliardi, l'Irap 6,5 miliardi. Ritenute Irpef agli autonomi e addizionale regionali Irpef valgono un miliardo. Per le addizionali comunali 400 milioni, 177 per ritenute bonifici detrazioni Irpef.