Salisburgo (askanews) - "Le ragioni che mi lasciano perplesso sul rafforzamento di Frontex preannunciato da Juncker le ho esplicitate anche ai colleghi: può avere un ruolo Frontex nell'ambito di una strategia complessiva, nella stessa nostra proposta con i 10 obiettivi c'è quello di proteggere le frontiere europee, quindi ben venga anche un progetto come Frontex ma potenziare nella misura progettata Frontex sino a 10 milioni di uomini con un investimento cospicuo di 11 miliardi e più fa sorgere problemi circa l'utlità di tale investimento". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Salisburgo.

"Nel momento in cui schiero davanti alle coste libiche 50 navi di Frontex, 11 mila uomini, se c'è un barchino con gli immigrati e anche in accordo con l'indirizzo della giurisprudenza della corte di giustizia europea non possiamo farli ritornare indietro ma dobbiamo soccorrerli o ci sono 50 navi o ce n'è una sola della Guardia costiera italiana non cambia nulla. Devo prenderli e soccorrerli. Quindi interroghiamoci se l'investimento ha una funzione", ha spiegato Conte.