Italia

Manovra, Di Maio: «Confermiamo impegno, non si va oltre 2,4%»

  • 01:19

Roma, (askanews) - «Disposti a migliorare la legge di bilancio e il decreto fiscale, ma nessuna manovra correttiva perché crediamo fortemente che se aumentiamo il potere di acquisto dei cittadini aumenterà il Pil e la crescita. Resta il nostro impegno: oltre il 2,4 per cento non si va". Lo ha detto il vicepremier e leader del M5S Luigi Di Maio, parlando in sala stampa a Montecitorio, a proposito della bocciatura dell'Ue alla manovra e sul rischio di procedura di infrazione verso l'Italia.

A proposito della procedura di infrazione, Di Maio ha sottolineato: «Va discussa». «Io credo nella discussione e spero ci sia un dialogo perché noi vogliamo spiegare le nostre ragioni, del perché la procedura di infrazione non sia giusta in quanto la nostra manovra vuole ridurre il debito pubblico aiutando le fasce più deboli della popolazione». «È un modo di affrontare la riduzione del debito diverso, capisco che siano disorientati perché le ricette del passato erano totalmente diverse - ha concluso il leader M5s - ma hanno fatto salire il debito pubblico. Noi stiamo facendo una manovra per far scendere il debito pubblico».

Riproduzione riservata ©
loading...