Ecco la manovra in sette punti. Il primo impegno è la sterilizzazione degli aumenti Iva che scattano il 1° gennaio 2019. Potrà andare in pensione chi tra età anagrafica e contributi arriva a “quota 100” (62+38). Il reddito di cittadinanza da 780 euro viene meno dopo il rifiuto di 3 offerte di lavoro. Con la pace fiscale scatta un'aliquota al 20% per sanare importi non denunciati correttamente. Confermata la flat tax al 15% per le partite Iva con ricavi e compensi fino a 65mila euro. Arriva il taglio delle pensioni sopra i 4.500 euro netti al mese. Un decreto “taglia scartoffie e leggi inutili” cancella oltre 100 adempimenti per le imprese.

PER SAPERNE DI PIÙ
Condono fiscale, 8 strade per sanare: dalle multe ai redditi non dichiarati

Legge bilancio 2019: ecco cosa prevede la manovra del governo

Condoni d’Italia: in 45 anni incassi per 71,3 miliardi (131,8 rivalutati)