La prima pagina di oggi
Leggi fino al 30/9 a soli 9,90 €Prima ti abboni, più leggi, più risparmiAbbonati

Italia

La battaglia degli Uffizi per la restituzione del “Vaso da fiori”: storia di un’opera trafugata

di Nicoletta Cottone

Il “Vaso da fiori” è un dipinto di Jan van Huysum, un olio su tela appartenente alle collezioni di Palazzo Pitti fin dal 1824, quando fu acquistato dal granduca Leopoldo II per la Galleria Palatina. Per oltre un secolo il quadro fu esposto nella sala dei Putti. Nel 1940, quando la reggia fu evacuata,
il quadro fu trasferito a villa Bossi Pucci dove poi militari tedeschi in ritirata lo trafugarono. Il dipinto fece tappa con le altre opere trafugate a Castel Giovio (Bolzano) poi scomparve per riapparire nel 1991, poco dopo la riunificazione tedesca. A Capodanno il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt ha fatto un appello alla Germania perché sia restituito e ha messo un cartello con la scritta “Rubato” sulla copia nella sala dei Putti. Der Spiegel ha svelato che una lettera prova che un soldato tedesco, il caporale della logistica Herbert Stock, aveva inviato a casa il quadro del pittore fiammingo. Negli anni 2000 alcuni legali degli eredi Stock offrirono il quadro in cambio di soldi (2,5 mln di euro che poi scesero a 500mila euro). I funzionari dei Beni culturali rifiutarono la proposta e denunciarono l'accaduto all'autorità giudiziaria. Il legale della famiglia tedesca che conserva il dipinto ha detto che il caporale avrebbe ottenuto il quadro scambiandolo. Gli eredi si vorrebbero affidare a un arbitrato per una “equa restituzione”. Ma il quadro è di proprietà italiana. Ed è stato trafugato. Il quadro torni Italia: così il ministro per gli Affari esteri Michael Roth ha risposto a un'interrogazione del membro del Bundestag Fabio De Masi. Più volte
il ministero ha consigliato agli eredi di restituire volontariamente l'opera agli Uffizi. «Il governo tedesco riconosce ufficialmente ciò che noi sosteniamo da tempo: e cioè che la casa legittima del capolavoro di van Huysum è a Firenze, in Palazzo Pitti».
PER SAPERNE DI PIÙ:
Gli Uffizi alla Germania restituiteci l'opera rubata dai nazisti;
Il sindaco di Firenze Nardella a Radio24: «Coraggiosa la scelta del direttore degli Uffizi di chiedere la restituzione del quadro rubato dai nazisti»

Riproduzione riservata ©

Consigliati per te