Lisippo deve tornare in Italia: la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dai legali del museo Getty. Chiedevano la restituzione della statua in bronzo dell'atleta vittorioso attribuita a Lisippo. Dura da anni la contesa tra l'Italia e il museo californiano. Pescata a largo di Fano, la statua fu seppellita in un campo di cavoli nel settembre 1964. Acquistata nel gennaio 1965 per 3 milioni di lire ricomparirve al Getty Museum, acquistata per 3,9 milioni di dollari. La magistratura di Pesaro si pronuncia nel 2009 e nel 2013 per la confisca del bronzo. Il Getty ottiene l'annullamento per vizi procedurali delle sentenze di confisca del bronzo. L'8 giugno 2018 il gip di Pesaro intima: “Il Lisippo sia confiscato ovunque si trovi”. Dopo il verdetto della Cassazione il Getty non esclude nuove azioni legali