Il tribunale del Riesame di Genova ha confermato il sequestro dei 49 milioni di euro della Lega. La Cassazione a giugno ha ordinato il sequestro dei soldi, “ovunque custoditi, ma anche presenti e futuri”. Fondi legati alla truffa ai danni dello Stato per rimborsi elettorali non dovuti dal 2008 al 2010. Per la vicenda sono stati condannati in primo grado Umberto Bossi. E l'allora tesoriere Francesco Belsito, oltre a tre ex revisori dei conti. Quando nel 2017 scatta il provvedimento di sequestro di 48.969.617 euro. Sul conto corrente del Carroccio la Gdf trova solo 1.651.279 euro. Ora nelle casse del partito ci sarebbero poco più di 5 milioni