Il vicepremier Matteo Salvini ha ricebuito un avviso di garanzia per la vicenda della nave Diciotti. Ecco cosa è e come funziona il tribunale dei ministri. È uno speciale organo giurisdizionale in attuazione dell'articolo 96 della Costituzione. È competente a decidere sui reati commessi dai ministri nell'esercizio delle loro funzioni. Il collegio è istituto presso il tribunale del capoluogo del distretto di corte d'appello competente per territorio. È composto da tre membri estratti a sorte tra tutti i magistrati in servizio nei tribunali del distretto. I fascicoli sui reati “ministeriali” sono trasmessi al tribunale dei ministri dalla procura competente per territorio. Ha 90 giorni dal ricevimento degli atti per svolgere le indagini preliminari. Se non ritiene che si debba disporre l'archiviazione, trasmette gli atti al procuratore della Repubblica. Contestualmente chiede la remissione al presidente di Camera o Senato per l'autorizzazione a procedere. Se il ministro non è deputato o senatore la richiesta di autorizzazione sarà inviata al Senato