Roma, (askanews) - Si è aperto con "Tribalistas", per poi proseguire con "Carnavàlia" e "Um Sò", il concerto del trio brasiliano composto da Marisa Monte, Carlinhos Brown e Arnaldo Antunes, ovvero i "Tribalistas", che sono tornati in Italia per presentare il nuovo progetto discografico, che porta il nome della band.

Un concerto durato circa due ore e che ha scaldato il pubblico nella sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica, seconda e ultima tappa italiana dopo Milano del tour mondiale dei Tribalistas. Nella scaletta romana oltre ai brani del nuovo album anche vecchi successi, hit nazionali e internazionali, tra cui "Vilarejo", "Anjo da guarda", "Fora da memòria", "Diàspora", "Velha infancia", "Jà sei Namorar" e "Passe em Casa".

Le due date italiane fanno parte del tour europeo partito il 21 ottobre dal Portogallo e che ha raggiunto Spagna, Germania, Svizzera, Inghilterra e Francia, per poi concludersi in Italia.

Il nuovo album "Tribalistas" (Universal Music), 10 brani incisi a Rio de Janeiro nell'agosto 2017, è un lavoro home made, prodotto dagli stessi Tribalistas insieme a Leonardo Netto e registrato con un piccolo gruppo di musicisti, amici e colleghi.