Quasi mezzo miliardo di euro. A tanto ammonta il tesoro che gli italiani hanno deciso di lasciare ad associazioni di volontariato e sportive, enti di ricerca, comuni o a istituzioni culturali tramite la propria dichiarazione dei redditi, relativa all'anno 2017, con il collaudato sistema del “cinque per mille“.Più di 14 milioni di contribuenti hanno infatti firmato per un beneficiario e l'Agenzia delle Entrate ha da poco reso disponibili tutti i dati relativi a quasi 60mila soggetti. Poiché è possibile indicare anche un comune come beneficiario, sono quelli maggiori che ottengono ovviamente più fondi: Roma guida la classifica tallonata da Milano, entrambi con valori attorno a 400mila euro. Il primo comune non capoluogo è Valdagno, in provincia di Vicenza, che ottiene ben 75mila euro da 3mila concittadini: un risultato per certi versi sorprendente, se si pensa che il municipio veneto conta una popolazione di “soli” 26mila abitanti (e quindi ancor meno contribuenti).