Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella inaugura la seconda linea di 5,4 km, costata 166 milioni e realizzata in project financing col 65% di finanziamenti pubblici: fondamentali sono stati i fondi europei. Presente la commissaria europea per le Politiche regionali Corina Cretu che sale sulla prima corsa del tram e annuncia altri contributi europei per estendere la tramvia nel nome della sostenibilità. E' proprio la riduzione dell'impatto ambientale - con le due linee in funzione si stima una riduzione del traffico privato del 10% - che hanno consentito di accedere ai fondi europei, finora 26 milioni di euro. Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi condivide la scommessa della mobilità sostenibile e garantisce l'integrazione regionali ai fondi Por-Creo.
La tramvia è stata realizzata dalla società Tram di Firenze spa, controllata dal fondo d'investimento Meridiam; la costruzione è di un consorzio di coop guidate dalla Cmb di Carpi. La gestione è affidata al colosso francese della mobilità Ratp. I tram Sirio sono costruiti dalla giapponese Hitachi.
PER SAPERNE DI PIÙ:
Firenze raddoppia le linee tram e collegacentro ed aeroporto