«Siamo un team eterogeneo: dal manutentore dell'officina dov'è nata l'associazione, all'ingegnere energetico specializzato. Nella squadra ci sono studenti di 18 anni, ricercatori di 30, lavoratori in carriera e pensionati di 80 anni. Ognuno fa la sua parte: chi usa le sue competenze ultra specifiche e chi organizza le grigliate». Da Onda Solare, associazione nata una quindicina di anni fa per lo sviluppo di veicoli a energia solare, descrivono così il gruppo di persone che ha contribuito alla creazione di Emilia 4: la prima auto italiana a quattro posti sospinta dal sole.Un milione di euro di fondi europei per lo sviluppo regionale Por Fesr 2014-2020, più i finanziamenti dell'Università di Bologna e di aziende del settore, hanno consentito l'ideazione e la produzione di un veicolo italiano che pone le basi per la mobilità sostenibile del futuro. Ma Emilia 4 è soprattutto il risultato della sinergia di persone appassionate di autoveicoli che hanno trovato nella Motor Valley, la terra dei motori che attraversa l'Emilia Romagna, il luogo per dimostrare che il made in Italy dell'automobile è tra i più veloci al mondo. E dopo la vittoria della “American Solar Challenge”, anche il più sostenibile.