Milano (askanews) - La situazione della nave Diciotti, bloccata da 8 giorni prima in mare e poi nel porto di Catania con a bordo 177 migranti, ha causato uno scontro istituzionale fra il ministro dell'Interno Salvini, che si oppone allo sbarco dei migranti e ha dato il via libera solo dopo giorni a quello dei minori, e il presidente della Camera. "La giusta contrattazione con i Paesi dell'Unione europea può continuare senza alcun problema, adesso però le 177 persone - tra cui alcuni minori non accompagnati - devono poter sbarcare. Non possono essere più trattenute a bordo, poi si procederà alla loro ricollocazione nella UE" aveva scritto su Twitter Roberto Fico, prima dello sbarco dei minori non accompagnati. Una presa di posizione a cui Salvini ha risposto in diretta Facebook. "Leggo che Fico dice 'Salvini sbaglia, devono sbarcare tutti': tu fai il presidente della Camera, io faccio il ministro dell'Interno di un governo che ha un programma e un contratto di governo ben preciso".

La replica di Fico è arrivata sempre via Twitter. "Buona notizia che il governo abbia deciso di far scendere i minori dalla #Diciotti. Per me far il presidente della Camera significa fare sì che lo Stato non rinneghi mai principi fondamentali e dignità umana. Sono stato eletto per questo, rinunciando allo stipendio da presidente".